Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per funzionalità, contenuti e servizi più vicini ai tuoi interessi. Chiudendo questo messaggio, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie per le finalità indicate. Per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie o anche solo per saperne di più fai clic su Privacy policy.

Conclusioni

Conclusioni

PMA
Zeolite

Come nel caso dell‘emodialisi, la pulizia/disintossicazione/consegna dei prodotti desiderati avviene attraverso il sangue. Questo protegge il corpo e i suoi organi, prevenendo così malattie secondarie. Lo stesso principio si applica anche alla zeolite. In caso di emodialisi, lo scambio ionico avviene per osmosi. Nel caso della zeolite, lo scambio ionico avviene tra il reticolo cristallino della zeolite (caricato negativamente) e i cationi da assorbire.

Considerazioni finali

Gli studi descritti dimostrano che esistono dati adeguati sulla PMA-Zeolite prodotta da Panaceo. La sua sicurezza, la sua principale azione mirata e il principale meccanismo fisico di azione nel tratto gastrointestinale, nonché una serie di effetti secondari sistemici indiretti sul sistema di disintossicazione e su tutto il corpo sono stati dimostrati attraverso studi preclinici, clinici, controllati con placebo e in doppio cieco (incluso il gold standard study). I risultati e i risultati intermedi costituiscono una solida base per studi futuri incentrati su un‘ulteriore esplorazione del potenziale comportamento di assorbimento dei contaminanti, degli effetti sulla funzionalità microbica e della parete intestinale e dei relativi effetti secondari sistemici sull‘organismo.

In sintesi, va notato che le attività di ricerca di Panaceo, che si basano sugli ultimi risultati della ricerca PMA-Zeolite, sono condotte in accordo con i più alti standard di qualità scientifica. L‘ideazione e la realizzazione delle nostre attività di ricerca e sviluppo comportano la capacità di garantire prodotti sicuri ed efficaci, in grado di alleviare le crescenti influenze negative dell‘ambiente, riducendo l‘esposizione ai contaminanti e rafforzando la funzione di barriera intestinale.

final consideration

Informazioni di base su PMA-Zeolite

Come accennato all‘inizio di questo opuscolo, ci sono oltre 200 zeoliti naturali e artificiali. La zeolite-clinoptilolite naturale specifica utilizzata da Panaceo come minerale di partenza per i suoi prodotti medicali certificati è costituita da una struttura microporosa costituita da alluminio e silice tetraedrici. Gli atomi di alluminio e di silice sono interconnessi da atomi di idrogeno. In questo modo si ottiene una struttura stabile di pori e/o canali uniformi che contengono naturalmente acqua che può essere rimossa riscaldando senza modificare la struttura della zeolite. Questa stabilità è dimostrata sia in ambiente acido che in ambiente basico e a temperature fino a 450°C.

tetrahedron Beta cage Zeolite crystal lattice cage secondary unit (SBE) Oxygen SiO4 AIO4 conjunction of the tetrahedrons with O-bridges conjunction of the Beta cages conjunction of the SBE‘s

Strutture del reticolo cristallino di zeolite in SiO4 e AlO4. La zeolite minerale vulcanica microporosa è attraversata da sottili tubuli di reticolo cristallino (con un diametro di circa 0,4 nm)49 .

Differenze nel comportamento di assorbimento principalmente dipendono dal pH dell‘ambiente. La PMA-Zeolite ha la massima capacità di assorbimento in un range che si avvicina il più possibile all‘ambiente digestivo umano. In sintesi, la superficie allargata della zeolite micronizzata PMA è un importante parametro di qualità ed è allo stesso tempo responsabile della maggiore efficacia (migliore capacità di assorbimento).

Poiché si tratta di un minerale naturale, la qualità è decisiva per il successo del suo utilizzo medico. Come per qualsiasi elemento naturale, anche per la zeolite clinoptilolite la composizione naturale varia. Dipendono dal luogo in cui si è verificata l‘estrazione. Panaceo controlla quindi regolarmente la qualità dei depositi e acquista le materie prime solo da società sottoposte a verifica preventiva. Oltre ad un contenuto di clinoptilolite > 80%, uno dei parametri mineralogici di qualità più importanti è un elevato rapporto Si/Al (> 5:1). Inoltre, per ridurre al minimo il trasporto e proteggere l‘ambiente, si fa attenzione a garantire la più vicina presenza e un attento metodo di estrazione. Il risultato è la materia prima ottimale come base per l‘ulteriore lavorazione della PMA-Zeolite.

La tecnologia di processo PMA è un metodo unico sottoposto a iter brevettuale in cui le particelle delle materie prime (zeolite-clinoptilolite) sono accelerati a energie cinetiche molto elevate e collidono a vicenda.Oltre alla desiderata omogenea micronizzazione, il reticolo cristallino viene modificato, portando così ad una carica superficiale fortemente negativa. Le particelle, ora sferiche ed estremamente frastagliate, hanno una superficie esterna ottimizzata e una granulometria media di 3-5 μm. Un calcolo della superficie di PMA zeolite effettuato dal Politecnico di Vienna ha rivelato che, per una profondità di penetrazione totale nei pori, 1 g del principio attivo prodotto da Panaceo ha una superficie efficace di circa 4000 m2.50

Numerosi studi 51-52-53 hanno dimostrato che il processo di Panaceo-Micro-Attivazione può produrre un‘efficacia molto più elevata rispetto al materiale di partenza. L‘efficacia può essere definita dalla dimensione delle particelle, dalla superficie efficace e dalla capacità di scambio cationico.

Il principale meccanismo d‘azione della PMA-Zeolite

Il principale meccanismo d‘azione dello scambiatore cationico naturale PMA-Zeolite, precaricato di minerali e oligoelementi, si basa sull‘assorbimento dei contaminanti secondo un principio chiave, assimilabile ad un doppio legame, ben definito attraverso il tratto gastrointestinale e sul rilascio di minerali e oligoelementi grazie al gradiente di concentrazione osmotico. Di conseguenza, la PMA-Zeolite non viene metabolizzata, ma completamente combinata con contaminanti legati ed escreta naturalmente con le feci. Di conseguenza, questo materiale può interagire con la parete intestinale, il “guardiano“ del nostro sistema immunitario. La disintossicazione viene supportata secondo lo scopo previsto (legame di determinati agenti patogeni nel tratto gastrointestinale) e la barriera intestinale viene rinforzata. La relazione causa-effetto è fondamentale per non perdere di vista il meccanismo d‘azione dello scambiatore a cationi selettivo PMA-Zeolite. Il modo migliore per spiegare questo è per analogia con un prodotto medico che è simile nello scopo cioè la rimozione di sostanze indesiderate. Come nel caso dell‘emodialisi, la pulizia/disintossicazione/consegna dei prodotti desiderati avviene attraverso il sangue. Questo protegge il corpo e i suoi organi, prevenendo così malattie secondarie. Lo stesso principio si applica anche alla zeolite. In caso di emodialisi, lo scambio ionico avviene per osmosi. Nel caso della zeolite, lo scambio ionico avviene tra il reticolo cristallino della zeolite (caricato negativamente) e i cationi da assorbire (caricato positivamente) a causa di una determinata interazione elettromagnetica o elettrostatica.

Lo scambio ionico dei cationi avviene in base alla selettività data del minerale naturale zeolite-clinoptilolite 54 , che è definito da uno specifico numero di assorbimento di elementi specifici. La funzione di setaccio molecolare della zeolite clinoptilolite naturale definisce una selezione molecolare attraverso la dimensione dei pori di solo circa 0,4 nm. È importante capire che le zeolite-clinoptilolite naturali hanno una carica di lavoro negativa, che è bilanciata dai cationi che si trovano nel sistema di canali. I cationi comprendono minerali come sodio, potassio, calcio o magnesio, nonché oligoelementi come zinco, manganese o silicio, che spesso si presentano sotto forma disciolta e sono quindi relativamente facilmente accessibili e scambiabili. Attraverso la serie di assorbimenti definita, i contaminanti vengono adsorbiti attraverso lo scambio ionico. In cambio vengono rilasciati minerali e oligoelementi fisiologicamente importanti.

La serie di assorbimenti della zeolite-clinoptilolite naturale, che costituisce la materia prima della PMA-Zeolite, comprende cesio > ammoniaca > piombo (massima affinità per il cesio). Nel modello gastrointestinale, è stato dimostrato che i metalli pesanti arsenico, cadmio, cromo e nichel sono legati da PMA-Zeolite nel tratto gastrointestinale. Sulla base dell‘elevata specificità della PMA-Zeolite, le interazioni con i farmaci per via orale possono essere ben valutate. A causa della dimensione molecolare e della carica necessaria (cationi), le interazioni sono molto improbabili. Per ridurre al minimo il rischio, Panaceo consiglia di consultare il proprio medico prima di assumere PMA-Zeolite con altri farmaci. I medici che hanno lavorato con PMA-Zeolite per molti anni consigliano di prendere altri farmaci 1 ora prima di PMA-Zeolite (perché il farmaco viene riassorbito mentre la PMA-Zeolite rimane nel tratto gastrointestinale).

Riducendo i contaminanti rilevanti attraverso il legame con PMA-Zeolite nel tratto gastrointestinale, l‘intestino e di conseguenza il sistema emuntorio - in particolare il fegato - può essere alleviato e quindi supportato. I prodotti medicali Panaceo contribuiscono così alla prevenzione o alla riduzione delle malattie attraverso una terapia contemporanea di supporto (applicazione adiuvante e/o a valle).

Tutti i riferimenti numerici sono riferiti alla sezione bibliografia presente su questo sito

Stampa Email

made in austria Ecobase

Made in Austria by Panaceo GmbH 

Certified according to the EU Directive

Certified according to the EU Directive 

under ISO Certification EN ISO 13485

Swiss Association for Quality Management System under ISO Certification EN ISO 13485

EU Research Development

EU Research & Development